Registrati ora

Nuovo utente? Registrati per acquistare dallo shop
Registrati ora
La Psicologica Editrice cambia nome in ONTOPSICOLOGIA EDITRICE

Accademico Prof. Antonio Meneghetti

Antonio Meneghetti (1936-2013) è nato in Italia. S’impone con la sua poderosa e non comune formazione accademica. Quattro dottorati e una laurea in filosofia e una laurea honoris causa in Fisica. La laurea in Filosofia è conseguita presso l’Università Sacro Cuore di Milano. Tre dottorati – in Filosofia, Scienze sociali, Teologia – sono conseguiti presso le università romane, di cui: Dottorato in Filosofia presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, Dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense, Dottorato in Scienze sociali presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino.

Il quarto dottorato è conseguito nella formazione superiore della Federazione Russa con riconoscimento e decreto interministeriale, che nessuno possiede nel territorio classico della Federazione Russa.

La laurea honoris causa invece è conseguita presso l’Università Pro Deo di New York in Fisica per la scoperta del campo semantico.

Tutto questo è accompagnato da una poliesperienza esistenziale e professionale, perché in sostanza è un autore che, dopo aver vissuto all’interno dell’azione, poi lo concettualizza in funzione di altri che possono avere questa capacità.

Probabilmente è l’ultima mente di quei grandi del passato di eccezionale formazione in teologia, filosofia, sociologia, diritto, psicologia ed economia, con capacità di formalizzare un sapere unitario per evidenza razionale e applicazione concreta.

Per lui Ontopsicologia è la capacità di evidenziarsi nel nesso ontologico.

Alla fine degli anni 1960 è attratto dall’interrogativo della schizofrenia, nella quale coglie un parallelismo con l’insoluto dilemma circa il problema critico della conoscenza. Dopo aver visitato i centri europei di ricerca psicanalitica (Parigi, Friburgo, Londra, Tavistock, Vienna, Selva Nera), si incontra con le correnti statunitensi di cui inizialmente predilige Rogers, May e Maslow. Husserl e Heidegger lo stimolano molto e non gli sembra sufficiente la riduzione di Binswanger.

Negli anni 1970, lasciato l’insegnamento universitario di Psicoterapia e Ontopsicologia nei corsi di dottorato della Pontificia Università San Tommaso d’Aquino in Roma, si dedica ad una intensa attività psicoterapeutica per circa dieci anni, durante i quali dimostra dimestichezza e padronanza con le sintomatologie croniche, risolvendole. Successivamente passa dalla psicoterapia alla formazione specifica dei leader di azione sociale, economica ed artistica.

Tre sono le sue fondamentali scoperte.

1) Isola l’identità e le caratteristiche dell’unità di azione che specifica l’uomo conforme al progetto di natura: l’In Sé ontico.

2) Rileva e descrive la dinamica e informazione del campo semantico.

3) Individua e descrive il monitor di deflessione, un meccanismo alteratore della coscienza dell’Io, all’interno dei processi delle sintesi percettive nel contesto cerebrale.

Dagli inizi degli anni 1990 orienta sempre più il suo pensiero in senso sociologico, sottolineando l’importante rapporto uomo-società e privilegiando – in conformità con la sua intenzione iniziale – la psicologia dell’autorealizzazione e della creatività, l’uomo leader risolutore di se stesso e del proprio ambiente.

Antonio Meneghetti è stato scelto nel mondo come esperto di azione leaderistica, di politica ed economia. Costantemente, nell’etica umanistica aperta da uomini sani come risultato di metanoia ontologica, ha attivato in più modi scienza, arte e imprenditoria nella globalizzazione.

Ci vorrà qualche tempo per afferrare la causalità operativa delle sue scoperte. Scoperte che consentiranno familiarità col mondo della vita o la continuità reversibile tra coscienza e causalità reale.


  • Tel. +39 0371 933336
    Fax +39 0371 218032
  • Per informazioni:
    books@psicoedit.com